Tra le OBIEZIONI RICORRENTI, “non ho tempo” è tra le più diffuse ed usate.

Secondo le scoperte MLBsystemTM , dietro questa obiezioni si nascondono almeno TRE cause. La più diffusa riguarda la gestione della forza di volontà.

 

non ho tempo. foto blog

La forza di volontà, misurabile con l’indicatore “AFFIDABILITA'”, migliora o peggiora con l’aiuto di altre energie. Queste energie sono misurabili dall’indicatore MIGLIORAMENTO AUTONOMO, ovvero la capacità innata di tradurre le esperienze in conoscenza pratica, e dall’indicatore ORGANIZZAZIONE che determina la capacità della persona di strutturare le proprie risorse (tempo, denaro, conoscenze, competenze, talenti, apprendimento) finalizzandole ai PROPRI OBIETTIVI. (gli indicatori di PERFORMANCE sono tra le scoperte proprietà di MLBsystemTM)

Questo ultimo indicatore è collegato, dunque, anche alla capacità di individuare con chiarezza i propri obiettivi. L’assenza di questa ultima capacità, porterebbe a finalizzare le proprie risorse su obiettivi altrui. Il risultato che si avrebbe sarebbe DISPERSIONE a scapito della FORZA di VOLONTA’, che verrebbe adoperata per costruire il progetto di qualcun altro.

La VOLONTA’, secondo gli studi MLBsystemTM,  è direttamente collegata  alla gestione del tempo.

Essendo una forza, è misurabile e dunque ha una durata (dunque un tempo di utilizzo). La spinta che essa produce, occorre per raggiungere gli obiettivi che si intendono realizzare. Ed essi si dispiegano in TEMPO definito.

Questa forza, non può aumentare ma, si può migliorare la modalità di utilizzo di questa forza, ovvero usare bene il “tempo” che si ha a disposizione.

Essendo una forza propulsiva, può essere usata o per costruire e dunque usare i propri talenti per raggiungere gli obiettivi prefissati, oppure per rimuovere le criticità che si interpongono tra noi e gli obiettivi stessi.

Le criticità che ci impediscono di raggiungere i nostri obiettivi, sono per la maggior parte delle volte, prodotte da alterazioni comportamentali.

Questa forza, avendo una durata specifica, sarà dunque consumata o per gli uni o per gli altri.

La cosa straordinaria è che si può rigenerare, ovvero è ricaricabile (sempre raggiungendo la stessa quantità). Come si fa per rigenerarsi? Essa si rigenera con i risultati tangibili. Ovvero, si alimenta con il buon funzionamento del MOTORE MOTIVAZIONALE. il motore motivazionale

Il MOTERE MOTIVAZIONALE, quando è ben funzionante, come un dinamo, produce energia. Questa energia, rigenera la FORZA di VOLONTA’.

Conoscere un metodo  che governi il comportamento e riduca in modo strutturato le criticità ad esso collegate, garantirà il buon vestimento della FORZA di VOLONTA’.

Tutto questo, ovviamente, se si hanno anche obiettivi chiari. Diversamente occorre una buona formazione pratica per apprendere come individuarli e pianificare il tragitto per raggiungerli.

L’indicatore AFFIDABILITA’, ci segnale QUANTO è la nostra FORZA di VOLONTA’.

Maggiore è questa %, maggiore è la forza propulsiva (spinta) che abbiamo da spendere in una direzione ben definita. Minore è questa %, minore è la forza propulsiva (spinta) che possiamo investire in una direzione.

Ovvio dunque che più si ha chiarezza in fase di pianificazione e progettazione, maggiore sarà la possibilità di usare bene questa spinta.

Se la % è bassa, si deve intervenire in due modi:

  1. ATTRAVERSO l’ARTE DELLA DELAGA
  2. ACQUISENDO metodo e conoscenze per la diminuzione delle criticità comportamentali e per la pianificazione dei propri obiettivi.

Un pensiero riguardo “NON HO TEMPO e la forza di volontà

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...