Tra le scoperte salienti a cui ha portato la ricerca ventennale, quelle delle 7 AREE DI RESPONSABILITA’ della persona, hanno permesso di comprendere tra le altre cose, le regole delle dinamiche relazionali.

Parlare di DINAMICHE RELAZIONALI vuol dire entrare in tutti quei “grovigli” che si innescano nelle relazioni interpersonali e dei molteplici perché che muovono gli esseri umani ad incontrarsi e a rimanere dentro a situazioni relazionali, anche quelle che da fuori possono apparire inutili e a volte persino dannose.

Ogni area, in modo quasi “millimetrico”, ci indica la tipologia delle persone e situazioni che, più o meno consapevolmente, saremo indotti a cercare, attrarre, incontrare e scegliere di trattenere o da cui essere trattenuti.

Dall’instante esatto in cui questo processo si innesca, hanno inizio le reazioni umane.

Se ci si incontra per uno o più perché, le reazioni hanno la funzione di segnalare se questi perché sono stati riconosciuti o meno, dunque dietro ad ogni reazione, si nasconde un bisogno.

 

La reazione più conosciuta è la RABBIA, che provoca una infiammazione dei canali comunicativi innescando il processo del fallimento. (tra le scoperte salienti di MLBsystem™)

La causa principale della RABBIA è riconducibile a BISOGNI RICONOSCIUTI ma INTENZIONALMENTE NON SODDISFATTI. Sarebbe come dire che si aveva un capitale a disposizione ma, per una volontaria convinzione (o condizionamento), questo capitale è stato usato per fini diversi da quelli stabiliti, quindi, si sono soddisfatti ALTRI BISOGNI impropri, che potrebbero essere o non esatti o addirittura di qualcun altro.

La gestione errata del capitale, se fossimo in ambito aziendale, porterebbe verso l’accumulo di piccoli fallimenti che a lungo andare provocherebbero la banca rotta.

Immaginando che questo capitale, in un essere umano sia costituito da emozioni e sentimenti, l’utilizzo di esso per fini diversi da quelli per i quali era destinato, provocherebbe malattia.

Il fallimento o la malattia potremmo definirla DISTORSIONE (o deviazione simile al “comportamento antalgico” che inconsapevolmente generiamo per compensare una qualsivoglia sofferenza):

Ogni distorsione non farebbe altro che aumentare la distanza dalla soluzione senza riuscire a rimuovere la causa aumentando invece l’effetto (infiammazione), facendola diventare OSSIDAZIONE (banca rotta) poiché condurrebbe a fare una sequenza di azioni errate finalizzate a riparare gli errori commessi, accumulando altri errori e dunque altra RABBIA.

Il RIMEDIO a tutto questo esiste. Occorre intervenire sui PERCHE’ delle azioni che si stanno facendo e sulla corretta VALUTAZIONE in fase di PIANIFICAZIONE. Occorre far focalizzare l’individuo affetto da “ossidazione”, sulle reali motivazioni all’azione. Attraverso questo, si puliscono i canali di passaggio e si fanno individuare meglio gli OBIETTIVI.

 

Il sistema MLBsystem™ ha messo a punto strumenti pratici per intervenire sull’orientamento e sul funzionamento del motore motivazionale, artefice di quanto sopra descritto.

 

Molti di questi strumenti vengono forniti in sessione formative teorico/pratiche nelle quali si entra in modo tecnico nella anatomia di una dinamica relazionale si impara a riconoscere  i ruoli, la corretta sequenza delle azioni, gli strumenti di governo delle conseguenze delle azioni.

 

ANATOMIA DI UNA DINAMICA

Comprendere l’anatomia di una dinamica relazionale significa comprenderne il meccanismo ripetibile al fine di individuarne in modo autonomo le soluzioni al fine di applicarle ogni qualvolta la dinamica di innesca nella propria vita.

 

I RUOLI IMPLICITI

Comprendere i ruoli significa essere in grado di riconoscerli in “diretta” senza che essi siano necessariamente espliciti. In ogni dinamica, esistono dei ruoli stabiliti che non corrispondono necessariamente con il “RUOLO LAVORATIVO CHE REALMENTE SI OCCUPA”.

La dinamica più conosciuta ma di difficile riconoscimento immediato è quella tra VITTIMA e CARNEFICE. Essere uno dei due o spettatori di essa è molto differente ai fini delle reazioni che essa provocherà.

 

TIPOLOGIE DI DINAMICHE

La tipologia della dinamica, darà vita ad una sequenza di azioni, che possono essere previste se si conosce l’anatomia della dinamica, e quindi corrette o addirittura evitate.

 

LA SEQUENZA STABILE

Conoscere la sequenza delle azioni, significa poter pianificare le conseguenze e quindi prevederne il costo reale.

 

Molte di queste conoscenze sono trattate nel corso QUANTO è IN GIOCO.

PRESENTAZIONE CORSO DINAMICHE RELAZIONALI- programma

PRESENTAZIONE CORSO DINAMICHE RELAZIONALI.png

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...